Verdi favorevoli al tram, ma non ad abbattere alberi per una nuova ciclabile nel parco Don Bosco

«I Verdi sono da sempre favorevoli alla realizzazione del tram, un’infrastruttura strategica per decarbonizzare il trasporto pubblico e dare un’alternativa all’auto. La precisazione è necessaria per evitare letture mistificatorie della nostra posizione, a seguito della protesta dell’altro giorno in viale Aldo Moro». Ribadisce con queste parole Silvia Zamboni – Capogruppo Europa Verde in Assemblea legislativa Emilia-Romagna – che Europa Verde è favorevole al tram a Bologna e quindi ai cantieri sparsi per la città, tra cui anche quello nei pressi del parco Don Bosco. 

Tuttavia, i Verdi precisano che non sono in accordo nell’abbattere alberi «realizzando un tracciato diverso della pista ciclabile dentro il parco (Don Bosco) dove peraltro sono già presenti tracciati di una vecchia ciclabile. Se il problema dipendeva invece dal tracciato del tram,  allora andava risolto in sede progettuale, cercando soluzioni alternative che evitassero l’abbattimento degli alberi», ha dichiarato Zamboni. 

Verdi, quindi, favorevoli, e non da oggi, al tram e alle piste ciclabili e alla tutela degli alberi dalle motoseghe. Sostenere il contrario vuol dire mistificare. «Per quanto riguarda gli ex alberi del terrapieno, la questione ormai è chiusa», chiosa la Capogruppo di Europa Verde in Assemblea legislativa Emilia-Romagna. 

Condividi