Mai più circhi con gli animali. È una delle proposte animaliste di Europa Verde, il partito ambientalista che sostiene il presidente e candidato per il centro-sinistra Stefano Bonaccini alle prossime elezioni regionali il 26 gennaio. «L’Emilia-Romagna deve diventare la terra del vero circo, quello senza animali», dicono da Europa Verde che sta raccogliendo le istanze di decine di sindaci del territorio che hanno adottato regolamenti contenenti divieti agli spettacoli con animali, e del 71,4% dei cittadini italiani (fonte: Eurispes) contrari all’uso degli animali al circo. 

Europa Verde ha in mente di presentare in Consiglio Regionale una proposta per vietare i circhi con animali in tutto il territorio regionale e prevedere, entro 2 anni, la ricollocazione degli animali attualmente utilizzati, sul modello di quanto fatto dalla Regione Campania che ha approvato una proposta dei Verdi sui circhi. La Regione Emilia-Romagna ha già espresso, in un atto di indirizzo del 2012 il proprio totale disaccordo e indisponibilità all’attendamento nel territorio regionale di circhi e mostre viaggianti con animali. Per Europa Verde bisogna fare un passo ulteriore, agendo anche in sede nazionale per rendere effettivi i divieti. 

«Il tema dei circhi con animali si ripropone soprattutto nei periodi festivi. È accaduto in questi giorni a Bologna, Piacenza e in altre località della Romagna – I regolamenti delle amministrazioni locali e la contrarietà della maggior parte dell’opinione pubblica non bastano a fermare gli spettacoli con animali. Serve una azione più incisiva, di livello regionale e nazionale», hanno dichiarato Silvia Zamboni e Paolo Gallettii  coportavoce di Europa Verde  Emilia-Romagna e candidati a Bologna. 

Condividi