Nuoto pinnato, è record italiano del Cus Bologna 

Nei campionati italiani di nuoto pinnato di prima, seconda e terza categoria ad Agropoli (Salerno), il Cus (Centro Universitario Sportivo) di Bologna porta a casa un record italiano di categoria e quindici medaglie. Il protagonista è Luciano Pozzo Balbi Garcia (prima categoria) che ha conquistato un tris di medaglie d’oro nei 100, 200 e 400 metri e un argento nei 50. Domenico Giampaolo (seconda categoria), firma un doppio argento nei 100 e 200 e un bronzo nei 50 nuoto pinnato. Un oro nei 50 pinne per Giada Naldi (seconda categoria) che porta a casa anche il bronzo nei 100 nuoto pinnato. Argento nei 200 m e bronzo nei 400 per Gianluca Ghini (prima categoria. Doppio bronzo per Simone Ravagli (seconda categoria) nei 400 nuoto pinnato e pinne.  

Oro per la staffetta maschile seconda categoria (Ravagli, Pozzo, Ghini e Giampaolo), ma soprattutto oro con relativo primato italiano di seconda categoria per la staffetta mista composta da Naldi, Ravagli, Cesari e Giampaolo. Da non dimenticare le ottime prestazioni di Zoe Bersanetti, Marialaura Grasso, Silvia Gualandi, Alessandro Leone. 

In Ungheria, precisamente a Eger, c’era la quindicesima Cmas World Cup e c’era soprattutto il Cus Bologna, accompagnato dal coach, Veronica Arrighi e dal coordinatore della sezione Stefano Mazzarelli. In acqua otto cussini che si sono confrontati con i migliori al mondo e offrendo un saggio della loro tenacia e della loro preparazione atletica. In acqua Andrea Montalti e Elena Rossi (over 18), Giada Ghini e Christian Degli Esposti (under 18) alle prese con 200, 400 e 800 nuoto pinnato. Laura Casagrande si è messa all’opera nei 50 apnea, 50 e 100  nuoto pinnato. Per la disciplina pinne il trio Gabriele Bassi, Petra Biondi e Davide Campagnoli (over 18) si è cimentato sui 50, 100, 200 e 400. 

Fonte: Cus Bologna

Condividi