Tre chili di sostanze stupefacenti in una cantina a San Ruffillo, arrestato minorenne

A utilizzare quella cantina era un 17enne di origine rumena che si è giustificato asserendo di non essere lui il proprietario delle sostanze stupefacenti, ma di conservarla per conto di un suo amico.

Quasi 3 chili di sostanze stupefacenti tra cocaina, hashish e marijuana sono stati trovati in una cantina in zona San Ruffillo a Bologna. A trovarli è stato un cane antidroga della polizia locale di Bologna durante un servizio di controllo, congiunto con i carabinieri, in un’area frequentata, secondo i militari, da spacciatori. È stato proprio uno dei pastori tedesco impiegati a condurre gli operanti in direzione di una cantina affacciata sulla strada. Rintracciato dai carabinieri, il proprietario ha riferito che a utilizzare l’immobile era il suo figliastro che in quel momento si trovava in casa. Invitato a scendere in strada il giovane, 17enne rumeno, ha aperto la cantina agli operanti che hanno eseguito una perquisizione locale, durante la quale hanno rinvenuto i quasi 3 chili di sostanze, un bilancino digitale e materiale adatto al confezionamento della sostanza stupefacente. Il minore si è giustificato asserendo di non essere lui il proprietario delle sostanze stupefacenti, ma di conservarla per conto di un suo amico di cui però non sapeva indicare le generalità o altri elementi. Su disposizione della Procura del Tribunale per i Minorenni di Bolog

Condividi