In giro senza autocertificazione, denunciata la “mamma degli spacciatori”

Non aveva con sé l’autocertificazione che poteva giustificare di essere tranquillamente in giro per Bologna nonostante un ultimo decreto ministeriale invita a stare a casa per tamponare la diffusione del Coronavirus. Così è stata denunciata la cosiddetta “Mamma degli spacciatori” di eroina che controllano il traffico di droga nel rione “Bolognina”: è una donna nigeriana, residente in un altro comune della Provincia di Bologna che porta da mangiare o beni di prima necessità agli spacciatori. I carabinieri l’hanno identificata mentre si trovava in compagnia di un altro nigeriano residente a Ferrara. I due stranieri, controllati in via Alessandro Tiarini, erano sprovvisti di qualsiasi giustificazione attinente agli spostamenti. 

Condividi