Picchia la madre per avere soldi necessari per la droga, arrestato un 20enne

Il ragazzo ha anche offeso la nonna paterna intimandole di cucinargli qualcosa dopo che era tornato a casa affamato.

Ha offeso e picchiato sua madre, 45enne, allo scopo di estorcerle denaro per comprare la droga ma non prima di aver offeso la nonna paterna quando rientrato in casa affamato, l’aveva offesa, sollecitandola di preparagli un piatto di pasta. In quell’occasione, la situazione era degenerata al punto che il 20enne aveva preso a calci e pugni la madre, costringendola, dopo averle scaraventato contro una sedia, a chiudersi in bagno. È successo venerdì scorso a Imola dove un ragazzo di 20 anni è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari o conviventi, lesioni personali aggravate e tentata estorsione. A denunciare il giovane è stata proprio la madre che ha chiamato i carabinieri di Imola i quali hanno chiesto la custodia cautelare in carcere, misura che è stata accolta ed emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna, Dott.ssa Francesca Zavaglia. Nella circostanza, il giovane è stato anche segnalato alla Prefettura di Bologna perché, durante le fasi dell’arresto, è stato trovato in possesso di marijuana. Inoltre, il 20enne si è preso tre denunce per guida sotto l’influenza dell’alcol. 

Condividi