Coronavirus, 500 mila euro per le associazioni e società sportive dilettantistiche bolognesi

La Giunta comunale di Bologna ha approvato un bando pubblico con cui mette a disposizione 500 mila euro alle società sportive dilettantistiche a sostegno delle spese sostenute a seguito dell’emergenza Covid-19.

Un fondo di 500 mila euro per sostenere le associazioni e le società sportive dilettantistiche a sostegno delle spese sostenute a seguito dell’emergenza Covid-19. Lo prevede un nuovo bando del Comune di Bologna approvato ieri dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore allo Sport Matteo Lepore. Si tratta delle risorse finanziarie rese disponibili dalla Regione Emilia-Romagna, a seguito dell’approvazione della graduatoria degli aventi diritto ai contributi “voucher sport” (200.000 euro) e l’integrazione, da parte del Comune di Bologna, di ulteriori 300.000 euro. «Questo avviso pubblico è un sostegno concreto che abbiamo messo in campo in favore del tessuto sportivo bolognese. Ai 500.000 euro messi in campo oggi si sommano i provvedimenti che abbiamo approvato nelle settimane scorse», ha affermato l’assessore Lepore.

Possono accedere all’avviso associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Coni e con sede legale a Bologna, oppure che svolgono attività sul territorio del comune di Bologna, per le attività sportive realizzate o avviate nella stagione sportiva 2020/21. L’erogazione dei contributi andrà a quei soggetti che si sono impegnati sia per l’avviamento di attività sportive, sia per l’acquisto di dispositivi di sicurezza personale, prodotti, strumenti e attrezzature e/o servizi, per il contenimento della pandemia, finalizzati allo svolgimento di corsi, attività e campionati sportivi nel territorio comunale di Bologna nella stagione sportiva 2020/21.

Condividi