Universitari goliardi aggrediti in via Zamboni, la denuncia di “Goliardia Bologna”

Tre goliardi sarebbero stati picchiati nei pressi di piazza Scaravilli da due persone mentre li appellavano con frasi del tipo «goliardi di merda, fascisti di merda».

Un occhio nero a uno, un naso probabilmente rotto a un altro, un colpo alla tempia che avrebbe causato alcuni svenimenti all’altro ancora. Sarebbe il bollettino di una rissa avvenuta ieri sera dove avrebbero avuto la peggio 3 ragazzi bolognesi facenti parti della goliardia universitaria, comunità di studenti legati, oltre che dallo studio, anche dal gusto della trasgressione, dell’ironia e dell’avventura. A denunciare l’aggressione è stata la pagina Facebook “Goliardia Bologna – Il Fittone” che conta oltre 9mila iscritti e che con un post di qualche ore fa ha raccontato quello che sarebbe successo  in via Zamboni nella zona universitaria. I 3 goliardi sarebbero stati avvicinati e picchiati intorno alle 21,00 da due persone (sulla pagina chiamati «squadristi») mentre li appellavano con frasi del tipo «goliardi di merda, fascisti di merda». I goliardi non avrebbero risposto alle botte mentre i due aggressori sarebbero scappati dopo aver dato le mazzate. Secondo la pagina Facebook “Goliardia Bologna – Il Fittone”,  i 3 goliardi ragazzi sarebbero andati poi al Pronto Soccorso per valutare le loro condizioni di salute.  

Ma la serata in zona universitaria ieri sera non sarebbe finita qui. Notata una folla di altre persone in piazza Scaravilli, altri goliardi avrebbero chiamato le forze dell’ordine. «Uno dei carabinieri ci tratta con totale sufficienza e ci tiene solo a ribadirci che “lì dentro non ci entra”, riferendosi alla calca poco più avanti», si legge sul post su Facebook. Nel frattempo sarebbero arrivate altre 3 pattuglie e, mentre i 3 goliardi venivano caricati sull’ambulanza, qualcuno in lontananza avrebbe urlato: «Bravi, goliardi di merda!». 

«Ora sapete perché quando ci danno dei fascisti schizziamo e sapete anche perché quando camminate per piazza Verdi, nonostante tutto, vedrete spesso almeno una Feluca (cappello tipico dei goliardi): perché nessun bolognese è disposto a perdere la goliardia per colpa di un paio di prevaricatori dal cazzotto facile», si legge sulla pagina Facebook. Ora i goliardi faranno una denuncia contro ignoti. 

 

foto: dalla pagina Facebook “Goliardia Bologna – Il Fittone”

Condividi