In corso di definizione un piano per la somministrazione di 100.000 dosi di vaccino disponibili nei centri vaccinali e con il camper per raggiungere l’80% della popolazione entro l’inizio di settembre. 

Per aumentare la copertura vaccinale, durante i mesi di agosto e settembre saranno organizzate azioni di sensibilizzazione straordinarie come, per esempio, camper attrezzati dove potersi vaccinare nelle piazze e nei mercati, nei distretti o nel centro di Bologna. Dal 26 agosto, infatti, il camper vaccinale sarà presente in Piazza Nettuno. Questo perché 20 mila dosi in più saranno distribuite nei centri vaccinali dei distretti e, dunque, disponibili a partire dall’inizio della prossima settimana per continuare a vaccinare i cittadini della Città Metropolitana di Bologna con l’obiettivo di raggiungere una copertura del 80% della popolazione con almeno una dose di vaccino entro l’inizio di settembre, come richiesto dal commissario straordinario per l’emergenza Sanitaria, Francesco Paolo Figliolo. 

Copertura vaccinale 

Oltre 2 bolognesi su 3 vaccinati, il 53% con ciclo completo. Superato il milione di dosi somministrate, sono 540.000 i cittadini residenti con più di 12 anni a essere stati vaccinati con almeno una dose, pari al 67,6% della popolazione residente. Di questi 118.000 hanno ricevuto la prima dose, pari al 14,8% del totale, e 423.000 hanno completato il ciclo vaccinale, pari al 52,9% della popolazione vaccinabile. 

Già raggiunto l’obiettivo del 80% di persone immunizzate tra gli over60. Nel dettaglio l’81,5% ha completato il ciclo vaccinale, e un ulteriore 6% ha ricevuto una sola dose, portando a 87,8% la popolazione over60 che ha avuto almeno una dose. 

Nella fascia di età 12-39 la copertura con almeno una dose si attesta al 43,5% di cui il 20% ha completato il proprio ciclo vaccinale, mentre tra i 40 e i 59 il 69,5% ha una copertura di almeno una dose e il 55% risulta pienamente immunizzato.

La situazione epidemiologica. Rialzo dei casi, ancora in calo i ricoveri 

Durante la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria Metropolitana di ieri, 29 luglio, è stata presentata l’analisi dei dati relativi all’andamento dei contagi. Nell’ultima settimana, nonostante un incremento di 534 nuovi casi, si mantiene il trend in calo delle persone ricoverate. Ad oggi sono 5 le persone ricoverate in area critica, 26 in degenza ordinaria COVID. 

Con l’aumento del Rt, attualmente a quota 1,24, anche il tasso di incidenza a livello aziendale è cresciuto da 35,6 casi ogni 100.000 abitanti nella settimana 12-18 luglio a 61,7 nella settimana 19-25 luglio, con valori simili in tutti i distretti. I tassi più bassi si registrano nelle classi di età sopra ai 60 anni dove la vaccinazione anti-covid registra coperture più elevate. Si evidenzia in particolare che i nuovi casi e i decessi interessano soprattutto persone non vaccinate o che non hanno completato il ciclo vaccinale. 

Condividi