Smantellata a Bologna un’organizzazione di spaccio di cocaina

Una vasta operazione antidroga è stata condotta dai Carabinieri di Bologna, portando allo smantellamento di un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di cocaina. Il gruppo, attivo nella città da almeno dieci anni, è stato al centro di indagini partite nel giugno 2021 e coordinate dal Pubblico ministero Roberto Ceroni. Indagini che hanno rivelato un’organizzazione, composta prevalentemente da uomini di origine albanese e che gestiva l’importazione e lo smercio di ingenti quantità di cocaina. Si stima che siano stati trafficati almeno 70 chili di stupefacente, con carichi che variavano da uno a oltre undici chili per volta. La droga veniva trasportata dall’Albania all’Italia utilizzando veicoli modificati con vani a doppio fondo per eludere i controlli.

Misure cautelari e arresti

Come disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari Sandro Pecorella, sono state eseguite quattordici misure cautelari: nove arresti in carcere, uno ai domiciliari e quattro obblighi di dimora. Tra gli arrestati, oltre agli albanesi, ci sono anche italiani originari delle province di Cosenza e Catania, e uomini di origine romena. Gli indagati, tutti di età compresa tra i 20 e i 30 anni, sono accusati di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Confische e sequestri

Durante l’operazione, avvenuta la scorsa notte sono stati eseguiti anche sequestri patrimoniali per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. Le autorità hanno emesso decreti di sequestro preventivo per sette automobili, quattro appartamenti situati a Bologna e dodici conti correnti bancari..

Condividi