Rissa con mazza di scopa e spray al peperoncino per un tamponamento, 2 coppie denunciate

Calci, schiaffi e spintoni con in mano una scopa e uno spray al peperoncino per darsele di santa ragione in una rissa tra due coppie scoppiata lo scorso 8 settembre in via Petrolini a Bologna a causa di un tamponamento in fase di parcheggio da parte di un tunisino di 30 anni nei confronti dell’autovettura di una donna italiana di 39 anni. Alla rissa si sono poi aggiunti la moglie del tunisino e il marito della donna italiana. Per tutti loro oggi è scattata una denuncia per rissa e danneggiamento. 

Una volta avvenuto il tamponamento hanno cominciato a litigare il 30enne e la donna 39enne il cui marito, italiano di 50 anni, avendo assistito all’urto, sarebbe sceso da casa armato di una scopa.  Ne è nato un parapiglia, al quale si sono rapidamente unite le due mogli (la moglie del tunisino è una cubana di 27 anni). Anche la due autovetture coinvolte ne hanno fatto le spese, perché danneggiate con calci e bastonate. All’arrivo della pattuglia dei carabinieri gli animi si sono calmati, e si è potuto procedere all’identificazione dei rissosi. Ovviamente le versioni fornite dalle due parti in causa erano discordanti, ma le testimonianze di alcuni presenti, e soprattutto un filmato girato da un passante, sono servite a ricostruire inequivocabilmente le responsabilità, che paiono ricadere su entrambe le coppie. 

Condividi