Coronavirus Emilia-Romagna, chiudono la domenica i supermercati e gli alimentari nei mercati

Da domani chiudono tutti mercati o mercatini, compresi i punti vendita di alimentari all’interno dei mercati e mercatini stessi, tutti i giorni non solo la domenica fino al 3 aprile, mentre i supermercati saranno chiusi la domenica. Lo precede un’ordinanza regionale firmata poco dal presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Tale provvedimento chiude anche i cimiteri comunali garantendo comunque l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, cremazione delle salme. 

«Sulla vendita di alimentari, si tratta di una misura condivisa dalla più parte delle Regioni e che qui in Emilia-Romagna era già stata annunciata autonomamente da alcuni gruppi della grande distribuzione, che avevano previsto una sospensione per le prossime due domeniche o, in altri casi, una riduzione dell’orario», ha specificato Bonaccini. Il presidente della Regione ha voluto dare in questo modo un «meritato riposo alle lavoratrici e ai lavoratori del settore. 

«Anche per quanto riguarda i cimiteri, sappiamo di chiedere alle persone un sacrificio, ma l’obiettivo è ridurre ulteriormente gli spostamenti, le uscite e le occasioni di contatto. Non c’è altro modo per fermare il contagio e faccio appello alla responsabilità di tutti», ha concluso Bonaccini. 

Condividi