Derubava soldi all’anziana che accudiva, arrestata badante a Imola

Il pomeriggio la badante, con la scusa di andare a buttare l’immondizia, usciva per prelevare soldi dopo aver rubato la carta di credito dell’anziana signora che accudiva.

Oltre che ad accudirla, le rubava soldi prelevandoli dal bancomat con la carta di credito di proprietà della vittima del furto. Si tratta di una badante 48enne dell’Europa dell’Est che la mattina faceva servizi e badava a un’anziana signora di 90 anni di Imola, ma il pomeriggio, sempre alla stessa ora, con la scusa di uscire per buttare la spazzatura, andava al più vicino sportello bancomat e prelevava i soldi della vittima rubandoli. A incastrare la badante ladra è stata la stessa 90enne quando si è accorta che le manca la sua carta di credito: è andata, quindi, dai carabinieri e ha raccontato i suoi sospetti nutriti verso la sua badante. 

I carabinieri di Imola hanno atteso che la ladra scendesse in strada, hanno verificato che si recasse al bancomat e, prima che inserisse la tessera dell’anziana, l’hanno fermata, trovandola in possesso anche del biglietto contenente il numero di pin corrispondente al bancomat della vittima, per poi trovarle a casa, estendendo la perquisizione, diversi profumi nuovi ed altri prodotti acquistati nel mese di settembre e regolarmente tracciati dai “pos”. La domestica è stata arrestata in flagranza per i reati continuati di furto in abitazione aggravato dall’aver agito “profittando di circostanze di persona – in riferimento all’età – tali da ostacolare la privata difesa” e per tentato indebito utilizzo di carta di credito, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Bologna. 

La signora novantenne è tornata finalmente in possesso del proprio bancomat – che i carabinieri hanno provveduto a farle sostituire in banca per motivi di sicurezza.

Condividi