Calci e pugni alla convivente davanti ai suoi figli piccoli, arrestato 40enne

La vittima delle violenze è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Maggiore e ha raccontato ai carabinieri di essere vittima di maltrattamenti da 12 anni, data in cui ha avuto inizio la sua convivenza con il compagno.

Ha picchiato violentemente la sua compagna davanti ai 3 figli piccoli (il più grande dei quali ha 7 anni) tanto che le grida della donna sono state ascoltate dai vicini di casa i quali hanno avvisato subito i carabinieri. È successo ieri nel primo pomeriggio in zona Lame a Bologna dove un 40enne italiano è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari o conviventi. All’arrivo dei Carabinieri, l’uomo in stato di agitazione, è stato dapprima tranquillizzato e successivamente arrestato. Mentre la donna, italiana 30enne, è stata trovata con numerose ferite su tutto il corpo ed è stata soccorsa dai sanitari del 118, prima di essere trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dove si trova ricoverata in prognosi riservata. 

Ai carabinieri ha riferito di essere vittima di maltrattamenti da 12 anni, data in cui ha avuto inizio la sua convivenza con il compagno, subito però, caratterizzata da minacce, insulti e varie aggressioni. Violenza che seguiva sempre a liti per motivi banali. Dopo l’ennesimo ultimo episodio, sebbene non avesse mai presentato nessuna denuncia prima, la donna ha raccontato di essere seriamente preoccupata per l’incolumità sua e dei bambini. 

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna il 40enne è stato porato in carcere. 

Condividi