A Casalecchio ci si vaccina ascoltando la musica preferita all’Unipol Arena

Da oggi il palazzetto Unipol Arena di Casalecchio di Reno, da anni luogo centrale dei più grossi concerti musicali del Nord Italia, diventa uno dei centri vaccinali più importanti del Bolognese.

Per rendere più piacevole il momento dell’iniezione del vaccino anti-covid, si può ascoltare in attesa, durante e nei 15 minuti dopo l’inoculazione, la propria canzone preferita o ascoltare la propria playlist personale. Succede a Bologna, in particolare al palazzetto di Casalecchio Unipol Arena diventato da anni luogo centrale dei più grossi concerti musicali del Nord Italia. Da oggi l’Unipol Arena in via Fausto Coppi diventa uno dei centri vaccinali più importanti del Bolognese. Una struttura di duemila metri quadrati, messa a disposizione dell’Azienda Usl di Bologna dal Gruppo Sabatini. Un centro vaccinale così grande che ha l’obiettivo di arrivare a 8500 vaccini anti-covid al giorno, 42mila al giorno per l’intera regione Emilia-Romagna. 

Il centro vaccinale dell’Unipol Arena sarà il riferimento vaccinale per il Distretto sanitario Reno-Lavino-Samoggia e conterà 64 operatori, tra medici, infermieri e amministrativi, impegnati su due turni dalle 8,30 alle 19,30. Oggi sarà attivo dalle 12 alle 20. L’attività riprenderà quindi regolarmente a partire dal 3 maggio, 7 giorni su 7, dalle 8.30 alle 19.30. È raggiungibile in treno, con la stazione Casalecchio Garibaldi Palasport a un minuto a piedi, in autobus con la linea Tper 85, fermata Casalecchio De Curtis o in auto, a 2 km dal casello autostradale Casalecchio A1, A13, A14. 

Condividi