“Insospettabile” 50enne bolognese spacciava a bordo della sua BMW, arrestato lui e una sua complice

Detenzione di sostanza stupefacente destinata allo spaccio, possesso di armi e la ricettazione. Sono le accuse a cui dovrà rispondere un 50enne incensurato che spacciava cocaina a bordo della sua auto di lusso, una BMW X2.  L’uomo è stato fermato dalla polizia lo scorso 24 luglio mentre stava spacciando nei pressi del Centro di allenamento di Casteldebole. In seguito a una perquisizione fatta a casa sua e nei suoi garage alla periferia di Bologna, i poliziotti hanno trovato un chilo e mezzo di cocaina, bilancini di precisione e materiale da confezionamento. Ma la storia non finisce qui e non coinvolge solo il 50enne. Proprio da uno di questi suoi garage, la polizia è risalita all’abitazione di una sua complice Casalecchio di Reno dove, secondo gli inquirenti nascondevano “un vero e proprio tesoro”: 120 mila euro in contanti, provento, secondo le accuse, dell’attività di spaccio. 

Inoltre, nella cantina della donna sono state trovate 7 pistole, perfettamente funzionanti e delle munizioni. Dai primi accertamenti effettuati le pistole sono risultate rubate, trafugate in alcuni episodi di furto in abitazione nella provincia di Bologna (2 a Vergato, 1 a San Giovanni in Persiceto e 1 a Granarolo tra il 2018 e il 2019). Complessivamente sono stati sequestrati 130.000,00 euro in contanti. 

Così il 50enne con la BMW la donna sua complice sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, possesso di armi e ricettazione, mentre il terzo soggetto che stava acquistando la sostanza stupefacente è stato anch’egli arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Gli arrestati, in accordo con la locale Procura della Repubblica, sono così stati portati in carcere in attesa della convalida dell’arresto. 

Condividi