Ancora follia No-vax, locandina con «Bonaccini nazista» (con tanto di svastica in fronte) 

La locandina è stata affissa davanti all’ingresso del Sacrario dei Caduti dell’eccidio di Marzabotto.

Una locandina appesa con il volto del presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, con impresso sulla fronte una svastica e un fumetto che recito «Sono un nazista e voglio imporre la mia dittatura sanitaria». È la nuova, e ultima in ordine di tempo, follia delle varie sette No vax affissa davanti all’ingresso del Sacrario dei Caduti dell’eccidio di Marzabotto. «Agli autori di questo gesto indegno, che non hanno la benché’ minima vergogna a paragonare la campagna vaccinale ad una strage di tali proporzioni (e che mi auguro vengano individuati il prima possibile) andrebbe inflitto l’obbligo di sostare per giorni di fronte all’infinito elenco di nomi, cognomi e volti raffiguranti le vittime inermi della bestialità nazista», ha risposto Bonaccini alla stupida provocazione. 

«In questi mesi di queste immagini purtroppo ne hanno già affisse parecchie in diverse località, ma non credevo arrivassero a tanto. E che lo facessero mentre è in corso una guerra che ci lascia attoniti. Non per me, ma per il luogo scelto. Questo cartello è stato affisso all’ingresso del Sacrario dei Caduti di Marzabotto. L’eccidio nazista più efferato che il nostro territorio abbia subito: centinaia di civili assassinati, tra i quali tanti bambini. Io in quel luogo ci vado ogni anno, ininterrottamente da quando avevo 18 anni. Per commemorare quelle vittime trucidate e non dimenticare mai fin dove possa arrivare l’odio umano», ha concluso Bonaccini. 

Condividi